Il mercato delle case di lusso a Roma

A Roma e a Milano, il mercato delle case di lusso sta facendo registrare una crescita consistente: non solo nel 2016 si è verificato un aumento delle compravendite, ma le previsioni sono positive anche per l’anno in corso. I dati provengono dal rappoto intitolato “Il mercato degli immobili di pregio a Milano e Roma – Settore residenziale H1-H2 2016”, che è stato realizzato da Santandrea Luxury Houses in collaborazione con Nomisma. Per quel che riguarda il capoluogo lombardo, i valori di mercato più elevati si riscontrano nel Quadrilatero, con cifre che vanno dagli 11mila ai 13mila euro al metro quadro per gli immobili nuovi o ristrutturati di recente; per gli edifici da ristrutturare o usati, invece, le quotazioni oscillano tra i 9mila e gli 11mila euro al metro quadro.

Questo è lo scenario per le compravendite, ma in tema di affitti la situazione non è molto diversa: per il nuovo e il ristrutturato si ha a che fare con un costo di 3 o 400 euro all’anno per metro quadro, mentre per l’usato e le abitazioni da ristrutturare non si scende, comunque, sotto i 200 euro all’anno per metro quadro. Nelle zone ultra residenziali, da Castello a Pagano, per il nuovo si possono spendere più di 8mila euro al metro quadro, mentre per l’usato è praticamente impossibile andare sotto i 5mila euro al metro quadro. Va detto, in ogni caso, che nella seconda metà del 2016 la città meneghina ha conosciuto un calo dei prezzi dell’1%, frutto della media tra la discesa del 2% in zona Corso Magenta e dell’assenza di variazioni dei prezzi tra Brera e il centro storico.

La situazione a Roma

La situazione per le case in costruzione a Roma e gli immobili nuovi della Capitale vede – come facilmente prevedibile – il centro storico come la zona che è caratterizzata dai prezzi più alti: per il nuovo e per il ristrutturato si rimane tra i 9mila e i 12mila euro al metro quadro, mentre per l’usato si sta tra i 7mila e i 10mila euro. Nella zona Flaminio si possono trovare i pezzi al metro quadro più bassi per le soluzioni abitative di pregio, con poco più di 5mila euro al metro quadro; in zona Parioli, invece, l’usato propone una media di prezzi di meno di 5mila euro.

La variazione media dei prezzi nella Capitale è stata del -2.4%, un dato più negativo rispetto a quello che ha fatto registrare Milano: a Prati e Trastevere c’è stato un calo del 3%, mentre ai Parioli è stata addirittura pari al 5% la diminuzione del mercato delle compravendite. Nella zona Aventino ci sono tempi di vendita medi di circa quattro mesi, ma ai Parioli le tempistiche si allungano in modo significativo arrivando fino a dieci mesi. Dal punto di vista degli affitti, nell’ultimo semestre per i canoni si è assistito a una discesa di più del 2% in tutta la città, con i Parioli che hanno mostrato un picco negativo pari al 5%. I tempi di locazione medi superano i due mesi.

Vedi anche  Emergenza Ragno Violino a Roma: Allerta Ufficiale 2018